Tempo lettura stimato: 1 minuti circa.

Consigli d’ascolto: Figgatta De Blanc, Elio e le Storie Tese

Francesco di Giacomo.
Vi deve bastare questo per andare in un negozio di dischi, reale o virtuale, e comprare, ascoltare e riascoltare.
La sua magnetica voce.
Bomba Intelligente è uno dei brani del nuovo album degli Elii (composta e cantata da Francesco di Giacomo, registrata prima di scomparire), vale tutto l’album sparata a volume altissimo nelle orecchie.
Vale anche solo per la smania che lascia addosso di andare a divorare tutta l’opera del Banco del Mutuo Soccorso.

Questa è la ragione regina per accaparrarsi il disco ma mi spingo a dire che degli ultimi tre album è certamente il migliore.

Traspaiono idee brillanti, musica fresca e meno parti faticose.

Breve ripasso dei brani e cose a caso degne di nota

Inizia con la solita ghost questa volta girata al contrario con le sillabe al contrario, un casino.
Brano 02 – Vacanza alternativa
Tanta roba, fa venire voglia di ascoltarla in loop, una delle migliori, poi c’è Paola Folli, della quale non ci si può innamorare sentendola cantare, che ci spiega come fare la polenta con i funghi.
Brano 03 – She Wants
Rocco al vocoder che sale in cattedra, meno ascoltabile di altri ma brano apprezzabile
Brano 04 – Parla come Mangi
Continua il filone “Gli Elii stanno invecchiando e sono suscettibili come gli anziani”(filone composto da “Lampo”, “Una sera con gli Amici” e un po’ “Il tutor di Nerone” contenuti nel precedente album). Brano interessante, da non perdere Mangoni alle prese con l’Inglese.
Brano 05 – Il mistero dei bulli
Interessante
Brano 06 – China disco bar
Bella, da ballare e cantare, geniale.
Brano 07 – Quinto ripensamento
Infilata di furbizia a Sanremo, godibile, sarebbe meglio senza il cantato di Elio.
Brano 08 – Bomba intelligente
Immensa
Brano 10 – Ritmo Sbilenco
Tantissima tantissima ROBA. Continua l’opera di diffusione del prog, è il loro filone tematico che amo di più.

9,11,12,13,14,15
Non aggiungo altro perché non saprei che dire e mi riservo altri ascolti. Nulla di “skippare per forza” se non un po’ la 13, “I delfini nuotano” faticosa.

Qualcuno di voi l’ha ascoltato, commenti in corso?

Posted in Blog, Musica and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *