Tempo lettura stimato: 1 minuti circa.

Il Multidamsiano – Inception for dummies

Una roba quasi quotidiana, una roba che sono meno di 200 parole, una roba che ci metto molti Media.
Una roba.
Solo nei giorni divisibili per 3.

Vi avverto subito che non vi spiegherò per bene il finale di Inception, il titolo è una specie di acchiappa click.
Se volete una spiegazione decente andate qui.
Inception è una gran bel film, dalla sceneggiatura alla regia ed alla recitazione dei protagonisti, mi è piaciuto molto.
A qualcuno è piaciuto meno. La trama non è delle più semplici ed il finale necessita di un attimo di riflessione. In realtà non è che lo necessita ti costringe a pensare.
Spesso dicono che le canzoni ma anche i film hanno significato in chi le ascolta o guarda. Per esempio per “I Fought the Law” avevo deciso, non capendo cosa dicessero i Clash, che il significato era “Ho fottuto la legge/e mi è piaciuto farlo” (“I fucked the law/and i love one”) un pasticcio che significava tutto il contrario.

Il tutto per arrivare a dire che il cinema ogni tanto non dà solo risposte certe ma spinge a pensare ed a riflettere.
Non ha senso giudicare un film “nammerda” solo perché il finale era inaspettato, complesso, aperto o altre cose.
Ogni tanto cercate di apprezzare chi cerca di farvi sforzare con il pensiero, chi cerca di portarvi fuori dagli schemi e non vi da certezze nei suoi film (vedi “Non è un paese per vecchi”).

Il vostro bisogno di finali chiari e conclusivi lasciatelo a casa ogni tanto.

Qui sotto il vero finale di Inception

Posted in Il Multidamsiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *